Manifestazione contro il blocco degli sfratti 25 ottobre in Piazza Maggiore

Lettera ed invito aperto contro il blocco degli sfratti

Il blocco degli sfratti deciso dal governo Conte fino al 31/12/2020 è una misura demagogica che non penalizza solo i proprietari ma disincentiva tutto l’investimento dell’edilizia e sappiamo che in Italia “se l’edilizia va, tutto va”.

 

Pur non essendo persone da piazza (ben consci che tali forme di partecipazione attiva poche volte danno i risultati sperati) la drammaticità del problema delle abitazioni e del

settore commerciale che porta all’annientamento del diritto di proprietà, ci impone di reagire!

 

Questo ennesimo illiberale e populista blocco degli sfratti è decisamente contrario non solo al dettato costituzionale e al diritto naturale ma anche al semplice principio del buon senso.

Questa è stata la goccia che ha fatto traboccare un vaso ormai colmo anche a seguito delle stupefacenti odierne dichiarazioni del Primo Ministro che ci vuol rassicurare del fatto che “non ci manderà la polizia in casa”.

 

Siamo quindi ad informare che il 25 ottobre 2020, dalle 9:00 alle 12:00 in Piazza Maggiore l’Associazione della Proprietà Edilizia di Bologna terrà la sua prima manifestazione di proprietari bolognesi contro il blocco degli sfratti ma sarà anche un momento utile per

riflettere sull’importanza economica dei valori sottesi alla Proprietà e della Libertà.

Mi auguro che vorrete condividere l’organizzazione dell’evento per la buona riuscita della manifestazione e per i risultati che speriamo di ottenere in favore dei proprietari, siano essi di abitazioni che commerciali, edili o agricoli.

 

Aperti al confronto anche per problematiche che non attengono esclusivamente il settore immobiliare, indico di seguito la mail e il numero di telefono per potermi personalmente contattare:

info@apebologna.eu 051/226416.

 

Mascherati si imbavagliati no.

 

Cordialmente, Vi stringo la mano

 

Avv Elisabetta Brunelli

Presidente Ape Bologna/Confedilizia